Assieme alla CIE il cittadino riceve due codici di sicurezza, il PIN (Personal Identification Number) e il PUK (Personal Unblocking Number). La prima metà dei codici PIN e PUK è contenuta sempre nell’ultimo foglio della ricevuta cartacea fornita dall’operatore comunale al termine della richiesta di rilascio presso lo sportello.

La seconda metà, necessaria per completarli, è invece fornita al cittadino con la lettera di accompagnamento presente nella busta con cui riceve la CIE.

L'immagine mostra la prima metà dei codici PIN e PUK
Documento di identificazione Pin e Puk

Il cittadino deve unire le due metà e conservare con cura i due codici così ottenuti. I codici PIN e PUK sono necessari per usare la CIE per accedere ai servizi digitali in rete, attraverso i servizi che prevedono Entra con CIE, oppure quando si utilizza il documento con il Software CIE come descritto nel manuale d’uso.

Il codice PIN è necessario per abilitare l’accesso vero e proprio ai servizi digitali online mentre il PUK è necessario per sbloccare il PIN a seguito di tre tentativi errati di immissione, impostando, eventualmente, un nuovo valore.

Lo sblocco del PIN mediante il PUK è possibile da computer mediante il
Software CIE e da smartphone mediante l’App CieID.

PIN e PUK della CIE hanno lo stesso principio di utilizzo di quelli di una SIM per il cellulare.

Argomenti

Contenuti correlati